//
archives

Archivio per

La musa sorride

 

La musa sorride…

inebriata da baci impudici,

siede sulle ginocchia

del vecchio libertino:

artista o presunto tale…

col cappello di paglia

e calice in mano

s’ubriaca del liquore di santità…

 

La musa sorride…

profuma di gelsomino

e di cioccolata

Calda si liquefa…

paradisiaca ed infernale,

dannata e gaudente

Baccante sfrontata

e saporitamente innocente…

 

La musa sorride…

con occhi bianchi

e pensieri scuri

Violenza di colori

sulla tela non voluta

di quell’infanzia mai avuta

Vesti stracciate

e campane stonate…

 

La musa sorride…

casta sacerdotessa

di memorie d’Apollo

tra colli pallidi di ulivi,

velati da ombre di cipressi

e nell’idea dell’infinito

malinconico tramonto

dipinge l’immensità di Delfi…

 

La musa sorride…

dal sacro ombelico del mondo

cade in estasi

con una foglia di alloro

in bocca e

la testa cinta da corona

di stelle cadenti,

incastonate nel diadema lunare…

 

La musa sorride…

Puttana crudele

promette arcobaleni luminosi,

poemi scritti con petali di rose

sopra le rocce dei torrenti…

 

vivrai di canto

e di poesia” … mente, spudorata…

 

Ah, musa assassina…

Un bacio in fronte,

una coltellata nel petto…

La copula invereconda:

infiamma di desiderio,

insanguina di terrore…

 

Musa Non Musa

Togli quel preservativo

dalla penna e scrivi,

cazzo, scrivi!”

 

Copyright©2012 Vera Somerova VerSo
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
ALL RIGHTS RESERVED

 

Sir Edward John Poynter – La musa Erato (1870)

 

 

Annunci

L’ultima pesca

Il mare è verde

Oggi.

Un battello arranca

Stancamente

Tra le onde.

Vorrebbe fenderle

fieramente

Domarle

con la forza

della gioventù

perduta da tempo…

Rosseggia la ruggine

dello scafo

popolato

da alghe

e molluschi.

Il fumo sbuffa

Lento

Dipingendo

Nuvole grigie

Qua e là.

Un marinaio

uscito da una vecchia

pellicola

Scruta l’orizzonte

Il sole è alto

E neanche un soffio di vento

 

“Dove andiamo, vecchio mio

in questa bonaccia schifosa?

Neanche un ghiozzo,

entrerà nella rete…”

 

La barca scricchiola

come le ossa

del suo capitano.

Sul lato destro

riposa una sirena

dai lunghi capelli

verdastri

Mezza mangiata

dalla salsedine

Mollemente adagiata

Con l’occhio privo di pupilla

osserva la stesa d’acqua

Malinconicamente.

 

“Canta, Sirena!

Il tuo vecchio è di nuovo

nel mare…

E dicevano che

Non potevo…

Non ero in grado…

Vecchio…

Vecchio!

Privo di forze

e buono solo

per l’ospizio

a giocare a scala quaranta

con quei rimbambiti…

E dicevano

che tu

eri ormai andata…

Un ferro arrugginito

Da rottamare…

Ed invece

scivoli tra le pieghe

marine

Tintinni di conchiglie,

profumi di pesca…

Canta, Sirena!

Ammalia il mio cuore

Di libertà

Per l’ultima volta.

Non è tempo per omelie

Non è la fine di un vecchio

Mi permettano,

Signorie vostre,

un’ultima pesca,

un piatto di paranza

e poi…

Ve lo prometto

vado a letto.

Spengo la luna

Mi copro

con il cielo stellato…

E domani

Il carro del sole

Tra lingue di fuoco

Nella sua corsa eterna

Canterà un requiem

Soavemente.”

 

Copyright©2010   Vera Somerova VerSo
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
ALL RIGHTS RESERVED

VerSo

Poesie? Ne ho scritte tante… ora mi aspetto che qualcuna di loro scriva me…
novembre: 2012
L M M G V S D
« Ott   Lug »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 60.070 follower

COPYRIGHT © Legge sul diritto d’autore (Legge n.633/1941) Ogni opera a mio nome -scritta o dipinta- contenuta nel presente blog è originale e personale di mia esclusiva produzione, pertanto coperta da copyright e tutelata ai sensi delle normative in materia (Legge 22 aprile 1941 n.633 e Decreto Legislativo 9 aprile 2003 n. 68) Alcune immagini pubblicate in questo blog sono state reperite nel Web in quanto considerate di pubblico dominio e/o liberamente scaricabili previa segnalazione della provenienza. Il copyright è degli aventi diritto. Qualora si ritenga che uno o più files qui presenti ledano i diritti di copyright, si prega di avvisare. Si ricorda che qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione dell’autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della Legge 22 aprile 1941 n. 633.